07 Ottobre 2022

Formazione-Intervento®

La Metodologia
La Metodologia nasce come Ricerca-Intervento nel 1972 e progressivamente evolve fino a diventare Formazione-Intervento. Il primo libro che la descrive è del 1994. Poi essa è andata evolvendo sulla scorta delle esperienze maturate nella sua applicazione operativa e continua ad arricchirsi con il contributo di tutti coloro che l'hanno sperimentata. Impresa Insieme S.r.l., nata nel 1996, ne ha registrato il marchio e l'Istituto di Ricerca sulla Formazione Intervento nato il 30 marzo 1999 presidia e alimenta il suo sviluppo.
Il processo che la metodologia segue è articolato in cinque fasi: tre verticali e due orizzontali alle prime tre.

Le fasi verticali sono:

1. fase di formulazione strategica
2. fase di condivisione strategica
3. fase di progettazione partecipata
Le fasi orizzontali sono:
1. fase di comunicazione
2. fase di apprendimento
Esse accompagnano le prime tre nel loro sviluppo.
La metodologia è stata scelta per supportare i diversi processi per i 23 Comuni del Cilento Centrale:
1. il processo di trasformazione di 23 municipalità in un'Associazione di Comuni con l'uso della Convenzione
2. il processo di trasformazione dell'Associazione dei Comuni in un'Organizzazione Territoriale
3. il progetto di sviluppo di progetti utili alla realizzazione del Piano di sviluppo locale già in parte illustrato nel documento Park Away Alento (2016) e nel documento sul Turismo rurale (2018).
Fase di formulazione strategica
L'avv. Franco Chirico ha espresso più volte la strategia di sviluppo che il Cilento poteva perseguire. Non si è accontentato di rappresentare queste sue idee, ma ha operato concretamente per realizzarla utilizzando l'acqua del fiume Alento come risorsa. Realizzando dighe ha imbrigliato le acque e le ha usate per irrigare il territorio e produrre energia elettrica la tua vendita ha permesso la realizzazione di molte opere e il sostegno di molte organizzazioni del territorio. Tutto ciò è riportato nei diversi libri che ha pubblicato o che ha comunque ispirato.
A luglio del 2016 è riuscito a mettere d'accordo 23 Comuni del Cilento e i vari Enti territoriali presenti sul territorio così da sottoscrivere un Accordo per portare avanti una strategia di sviluppo condivisa e in buona parte descritta del documento Park Away Alento.
Alla fine del 2020 si è avveduto che per far funzionare quell'Accordo si dovesse aiutare i 23 Comuni a costituirsi come Associazione così essi assumessero una responsabilità maggiore nel portare avanti la strategia di sviluppo.
Egli ha dunque cercato chi potesse aiutarlo in questo intento e, alla fine, ha trovato il prof. Renato Di Gregorio, Amministratore di Impresa Insieme S,r,l,. Ha studiato i suoi libri, ha verificato le iniziative intraprese altrove per associare i Comuni italiani in Toscana, nel Lazio, in Puglia e in Sicilia e alla fine ha deciso di incontrarlo e verificare l'interesse reciproco ad attivare i processi necessari non solo per costituire l'Associazione tra i Comuni, ma a far diventare l'Associazione un'Organizazione Territoriale e quindi un soggetto capace di individuare e perseguire strategie di sviluppo condivise.
Dimensione: 211,13 KB
Preso atto della possibilità di attivare un processo atto a costituire un'Associazione di Comuni come passo intermedio per costituire una vera e propria Organizzazione Territoriale, l'avv. Chirico scrive una lettera ai 23 Sindaci, esprime cinque linee di intervento strategico e chiede a ciascuno la disponibilità a sperimentare l'iniziativa di sviluppo strategico.
Ricevuta l'approvazione di tutti i Comuni, tra febbraio e marzo del 2021, effettua incontri con i Comuni raggruppati in cinque aree territoriali per condividere le priorità di intervento relativamente alle infrastrutture anche in vista dei possibili finanziamenti del PNRR.
Si rapporta poi con i vertici della Regione Campania e fa richiesta ufficiale di avere un finanziamento per realizzare uno studio tecnico economico sullo sviluppo ecosostenibile del territorio circoscritto dai 23 Comuni.
Dopo attiva la seconda fase, quella della Condivisione Strategica.
La scelta della collaborazione di Impresa Insieme S.r.l
L'impegno richiesto a Impresa Insieme S.r.l il 4 gennaio 2021


1.aiutare a sottoscrivere una Convenzione tra i Comuni perché essi, nel loro insieme, costituiscano un organismo reale di gestione consapevole e responsabile dello sviluppo;
2. adottare da parte loro il modello dell’Organizzazione Territoriale per stabilire un legame stabile e strutturale con gli altri attori del territorio, con la Scuola, le imprese, le associazioni, ecc.;
3. strutturare la Comunicazione istituzionale dei Comuni e del Consorzio Velia;
4. utilizzare la metodologia della “Progettazione partecipata” per diffondere la competenza e la responsabilità dei cambiamenti . Si inizierà a coinvolgere al riguardo i referenti dei settori dei Comuni associati e le loro rispettive interfacce esterne;
5. preparare un gruppo di persone del luogo che abbiano la motivazione sufficiente per apprendere per diventare attori del cambiamento, promotori locali dello sviluppo.



14.05.2021_Condivisione Strategica
11.06.2021_ La Progettazione Partecipata
Un primo intervento di Progettazione partecipata coinvolge i Segretari comunali, gli Amministratori e i giovani del territorio.
Esso si sviluppa mediante un percorso che prevede un workshop iniiale e uno finale con un periodo di project work durante il quale le tre schiere di persone sviluppano un piccolo progetto.
I Segretari lavorano sul funzionamento che dovrà avere il Comitato Gestionale, gli Amministratori sul funzionamento del Comitato Guida e i giovani sulla forma da dare ad una struttura che li raccolga e consenta loro di fare da consulenza per l'Organizzazione Territoriale mutuando la competenza di Impresa Insieme S.r.l
Questa prima "progettazione partecipata" comincia l'11 di giugno e finisce il 3 di luglio 2021.
11 e 12 giugno - 1° workshop di progettazione partecipata
Gli schemi illustrativi dei concetti organizzativi
2 e 3 Luglio - 2° workshop di progettazione partecipata
Il 2 mattina si sono raggiunti i Segretari comunali via piattaforma per condividere le attività da svolgere sul piano organizzativo e gestionale.
Il 2 pomeriggio i sindaci intervenuti hanno discusso di Marketing Territoriale Interattivo e hanno sottoscritto la Convenzione istitutiva dell'Associazione dei Comuni del Cilento Centrale e l'Accordo che fomalizza il supporto da parte del Consorzio di Bonifica Velia e della Fondazione Alario per la fase di avvio del funzionamento dell'Associazione ai fini della costituzione dell'Organizzazione Territoriale.
Il 3 mattina si sono incontrati i giovani che si sono candidati a far parte di una associazione giovanile per supportare il processo di trasformazione che l'Associazione dei Comuni perseguirà e i progetti di sviluppo locale che essa promuoverà.
30.07.2021_ 3° workshop di progettazione partecipata
La mattina del giorno 30 luglio si sono incontrati i giovani laureati (vedi formazione gruppo laureati) e il pomeriggio si sono incontrati i Sindaci.
Tre gli argomenti trattati con i sindaci:
1. l'articolazione delle Aree territoriali distintive e le Comunità di pratica
2. il rapporto tra Organizzazione e progetti strategici di sviluppo locale
3. risposta all'Avviso regionale sul "Viaggio" turistico, culturale, enogastronomico del valore di 100 mila €.
Lo Sviluppo dei successivi progetti di Progettazione Partecipata
Completata la fase di progettazione partecipata per costituire l'Associazione dei Comuni del Cilento Centrale, si attivano i progetti di tre tipi:
1. i progetti di sviluppo organizzativo per arrivare a far funzionare l'Organizzazione Territoriale
2. i progetti di sviluppo locale che l'Organizzazione Territoriale porta avanti per la qualità della vita sui territori
3. i progetti per preparare le persone del territorio a diventare membri dell'Organizzazione territoriale nei vari ruoli da questa prevista.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie