25 Aprile 2024

1.a sottoscrizione Gemellaggio - 22 marzo 2023 a Foca

Dimensione: 57,96 KB
21.03.2023 - Incontro al Consolato Italiano a Smirne
Il Console d'Italia a Smirne, Valerio Giorgio, ha incontrato la delegazione italiana, l'avv. Stefano Sansone, vicesindaco di Ascea, e il prof. Renato Di Gregorio, Amministratore di Impresa Insieme S.r.l. e Responsabile della Segreteria dell'Associazione dei Comuni del Cilento Centrale (AS.CO.CI.) per condividere i passi da fare oltre quello della firma del Gemellaggio prevista per il giorno successivo ed in modo particolare per il programma per portare all'accreditamento del Consiglio d'Europa il Viaggio dei Focesi tra le diverse città europee.
Il Console ha avuto parole di elogio per il lavoro fatto che ha seguito con molta attenzione da un anno a questa parte. Al riguardo egli ha detto: "sono compiaciuto di vedere un progetto serio e concreto realizzato in così poco tempo"!".
Sulla scorta della fiducia acquisita ha voluto segnalare altri progetti importanti da prendere in considerazione di cui la delegazione italiana ha preso di buon conto.
La delegazione italiana è stata accompagnata dalla dott.ssa Martina Lilli.
21.03.2023 - Visita alla sede dell'Associazione Culturale e di Amicizia Italiana di Smirne
La Delegazione italiana ha fatto visita alla sede dell'Associazione (agli uffici e alle aule di formazione linguistica). L'Associazione forma infatti i turchi che intendono imparare la lingua italiana per motivi diversi (Business, studio, turismo, trasferimento in Italia, ecc.). La dott.ssa Martina Lilli che segue le attività formative è italiana, si è laureata a Roma e ha seguito, quindici anni fa, il Master RAGGI per esperti di Organizzazione per lo Sviluppo Locale gestito dal prof. Renato Di Gregorio assieme all'Università la Sapienza di Roma.
21.03.2023 - visita alla città slow di Foça e all'area archeologica
Il Gemellaggio
La sottoscrizione è avvenuta presso la sala riunione del Sindaco presso il palazzo comunale. Il sindaco ha aperto la riunione salutando e ringraziando gli ospiti italiani e il Console d'Italia e ha fatto i migliori auspici per il lavoro da fare assieme per costruire l'Itinerario Culturale Europeo. Poi ha letto la lettera inviata dal sindaco di Ascea (avv. Pietro D'Angiolillo) e presidente di AS.CO.CI.. E' poi intervenuto il Console d'Italia, che ha sottolineato per la seconda volta il piacere di vedere un Gemellaggio che va a buon fine e che promette di sviluppare progetti concreti nel prossimo futuro. L'avv. Stefano Sansone, vicesindaco di Ascea e in rappresentanza anche di AS.CO.CI. ha ringraziato dell'ospitalità e ha sottolineato i punti essenziali del Gemellaggio. Egli ha anche invitato il sindaco a venire in Italia a Giugno prossimo Il prof. Renato Di Gregorio ha presentato l'Associazione AS.CO.CI. e, utilizzando un set di slide, ha evidenziato come perseguire i tre punti essenziali del Gemellaggio riportati nel primo articolo e ha avanzato alcune prime proposte di best practice da scambiare, compresa quella della modello dell'Organizzazione Territoriale e della metodologia della Formazione-Intervento. Egli ha anche proposto di utilizzare la sede della Fondazione Alario ad Ascea per le attività di formazione comune e di far visita a Ventotene, assieme alle altre città europee per respirare i valori europei direttamente nel luogo dove l'Europa è stata immaginata e proposta nel Manifesto.
Dopo alcuni commenti degli Amministratori del comune di Foca e di Smirne presenti, si è passati a sottoscrivere il documento di Gemellaggio in tre copie (Italiano, Turco e Inglese) per ciascuno dei due Comuni.
Poi tutti i partecipanti sono andati a pranzo nel centro storico della città dove sono stati approfonditi alcuni aspetti, assunti alcuni impegni, e approfondite alcune informazioni di valenza istituzionale.
Dimensione: 1,18 MB
Il prof. Renato Di Gregorio ha preparato e ha lasciato agli ospitanti un set di slide, ma nel corso della riunione ne ha presentate solo alcune, riportando a voce gli elementi più significativi: i tre obiettivi indicati nel documento di Gemellaggio, l'importanza di raccogliere altri Comuni del territorio così come è stato fatto nel Cilento con l'Associazione AS.CO.CI., gli elementi di maggiore forza che l'Associazione cilentana possiede e che può mettere a disposizione del territorio gemellato e i requisiti essenziali per proporre una richiesta al Consiglio d'Europa per ottenere l'accreditamento del percorso dei Focesi come itinerario culturale europeo.
Il testo del Gemellaggio Foça-Ascea
Il testo del Gemellaggio approvato dai rispettivi Governi in tre lingue: italiano, inglese e turco è stato sottoscritto dal sindaco di Foça e dal vicesindaco di Ascea, avv. Stefano Sansone, per delega da parte del sindaco di Ascea, Pietro D'Angiolillo.
Dimensione: 43,21 KB
Il comunicato Stampa è stato redatto dalla Segreteria AS.CO.CI. e inviata al Comune di Ascea per la sua diffusione.
Le foto tratte dal film sulla città
Il responsabile della comunicazione del comune gemellato ha inviato un filmato sulla città. La Segreteria AS.CO.CI. ne ha tratto le immagini più significative della città turca e le ha riportate di seguito. Tra le immagini vi è quella delle mura del castello genovese che cingono l'area archeologica. Essa è stata inviata da Renato Di Gregorio al sindaco di Genova, Marco Bucci, via what app, per ricordargli che ci sarebbe l'opportunità di unire in rete, per motivi culturali e turistici, tutte le città che hanno un castello costruito da Genova, così come auspicato dal Console d'Italia, il dott. Giorgio nel colloquio del giorno precedente.
Quelli che ci hanno accompagnato

www.impresainsiemesrl.it
cookie