03 Dicembre 2022

Distretto del Commercio

Dimensione: 153,32 KB
Dimensione: 96,90 KB
Dimensione: 111,01 KB
Dimensione: 269,40 KB
2.11.2022 - Organizzazione riunione di condivisione strategica con Confesercenti
la nota inviata agli Amministratori:
Ai Presidenti delle ATD (Aree Territoriali Distintive) di AS.CO.CI.

Ad aprile di quest'anno la Segreteria, su indicazione del Presidente D'Angiolillo, ha informato tutti gli Amministratori dell'Associazione dell'opportunità di costituire un DDC, considerando il limite minimo di 15.000 abitanti per costituirlo ( si legga sotto).
A Maggio il Comune di Vallo ha avviato una iniziativa per coinvolgere 11 Comuni su 22 formulando una delibera in tal senso (vedi allegato).
La Confesercenti di Vallo della Lucania (dott. Luogo) si è dimostrata interessata a partecipare alla sua costituzione (servono almeno due Associazioni).
Dopo una riflessione sviluppata con l'Amministrazione di Vallo (gestita dal vicesindaco Cortiglia) e con il Presidente si è convenuto di valutare la confluenza nel DDC di tutti i Comuni dell'Associazione o di valutare anche altre soluzioni, ma che riguardassero comunque tutti e 22 i Comuni. Dopo un incontro con la Confesercenti avvenuto alla BMTA di Paestum si è convenuto di effettuare un incontro tra Confesercenti e i cinque presidenti di ATD il giorno 9 novembre. Dopo una consultazione via w.a. si è convenuto che l'incontro avverrà a Vallo della Lucania alle ore 13,30. Saremo ospiti della Confesercenti per un pranzo di lavoro.
Frattanto vaglieremo la partecipazione di almeno una seconda associazione o imprenditoriale o del lavoratori, così come richiesto


9.11.2022 - Riunione AS.CO.CI. - Confesercenti Vallo della Lucania
Prima Decisione: Puntare ad un Distretto Diffuso del Commercio esteso a tutti i Comuni di AS.CO.CI.

Seconda Decisione: comporre un gruppo di lavoro misto che sarà seguito dalla Segreteria AS.CO.CI. affinché sia predisposto :

1. la lettera d’intenti tra gli Enti aderenti
2. la relazione descrittiva degli impegni assunti sui 5 piani previsti e indicati nel Disciplinare
3. il contenuto dell’Atto costitutivo e dello Statuto dell’Associazione pubblico-privata che dovrà gestire il Distretto
4. la struttura di Governance da costituire per la gestione dell’Associazione e per la realizzazione del piano degli impegni assunti e formalizzati nella Relazione descrittiva
5. l’individuazione del Coordinatore del Distretto i cui compiti vanno descritti nello Statuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie